Archivio

Post Taggati ‘Luca Parmitano’

N.39 Volare, oh, oh. Volo in mongolfiera, ad agosto, a Reggio Emilia

21 Maggio 2013 Nessun commento

    Di tanto in tanto  voliamo con la mente in mondi lontani, immaginiamo anche ad occhi aperti, inventiamo protagonisti, ambientazioni e storie. Nascono i sogni, avventure fantastiche,  al di fuori della vita reale. E’ un bisogno di “respirare aria pulita”, risponde alla nostra sete d’ infinito, appaga il nostro spirito. E’ come volare in mongolfiera….

Dal 7 all’11 agosto 2013, a Reggio Emilia: 26° Campionato Italiano di Volo in mongolfiera. 

Joseph-Michel Montgolfier  (1740 -1810), col fratello Jacques-Étienne (1745 – 1799), inventò l’aerostato ad aria calda, contenuto in una rete, da cui pendeva una navicella. Il pallone venne chiamato, in loro onore, mongolfiera. I primi esperimenti furono fatti ad Avignone. La prima ascensione pubblica avvenne il 5 giugno 1783 ad Annonay, con un pallone di oltre 850 m3, costituito da un involucro di tela, rivestita di carta (i M. erano fabbricanti di carta). L’esperienza, con a bordo animali, fu ripetuta nell’estate stessa, e il 20 novembre di quell’ anno. L’Accademia delle scienze nominò i Montgolfier membri straordinarî, Luigi XVI diede loro varie onorificenze. Joseph ideò, poi, altre invenzioni: un paracadute, un calorimetro, un apparecchio per l’essiccamento della frutta a freddo…Vincenzo Monti scrisse nel 1784 Ode al Sig di Montgolfier.

Jean-François  Pilâtre De Rozier, chimico e fisico,  insieme al marchese François Laurent d’Arlandes, fece, nel 1783,  la prima ascensione in mongolfiera. In un altro tentativo di trasvolare la Manica con un aerostato, composto di un pallone superiore gonfiato con idrogeno, e d’ uno inferiore ad aria calda, Pilâtre De Rozier morì,  nel 1785.

In Italia, Agostino, Giuseppe e Carlo Gerli, aeronauti milanesi, con l’aiuto di Paolo Andreani (1763-1823), nobile milanese, pioniere dell aerostatica, costruirono una mongolfiera di 21,5 m di diametro, che volò con successo, nel 1784, in Italia per la prima volta, a Moncucco (Mi).

La mongolfiera è stata modificata, nei secoli successivi al XVIII, con l’uso di nuovi materiali (gli involucri sono in tessuti sintetici) e di nuove tecniche (il riscaldamento dell’aria è ottenuto per mezzo di un bruciatore a gas propano, alimentato da bombole).

 Fonte: Enciclopedia Treccani, Dizionario biografico degli  italiani Treccani. http://www.treccani.it/enciclopedia/gerli-agostino-giuseppe-e-carlo/. www.aerostati.it

—————–

“Volare” la missione con Luca Parmitano, un siciliano, primo italiano a camminare nello spazio 

La quinta missione a lunga durata della Esa, Agenzia Spaziale Europea, la prima dell’Agenzia spaziale italiana, è avvenuta col lancio della Souyz il 28 maggio 2013, partita dal cosmodromo ♦ di Baikonour, in Kazakistan.  ( V. post n.44 )

Battezzata “Volare”, la missione è durata 166 giorni, durante i quali  Luca Parmitano,  astronauta dell’ESA, alla sua prima missione, catanese, 36 anni, maggiore dell’Aeronautica, medaglia d’argento al valore aeronautico, ha partecipato ad alcuni esperimenti dell’ESA nel campo della fisiologia dell’uomo, della biologia, della fisica, della scienza dei materiali e ha compiuto due attività extra-veicolari nello spazio per installare nuovi equipaggiamenti, ritirare quelli degli esperimenti conclusi. Parmitano sarà il primo italiano a passeggiare nello spazio.

Fonti: www.tiscali.it; www.galileonet.it , Anna Lisa Bonfranceschi, Luca Parmitano astronauta in missione; www.lescienze.it .

 Cosmodromo è   un  centro aerospaziale da cui si effettua il lancio di veicoli spaziali…….     (Segue in Continuazioni)