Archivio

Post Taggati ‘23 aprile’

N.36 23 aprile: giornata del libro. Una rosa in dono

22 Aprile 2013 2 commenti

La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore è patrocinata dall’UNESCO per promuovere la lettura, il progresso socio-culturale dell’umanità, la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyright.

 In questa data morirono tre scrittori:William Shakespeare (1564-1616) Miguel de Cervantes (1547-1616),  e Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616). A differenza degli ultimi due, le cui date di nascita rispecchiano il calendario gregoriano, Shakespeare, che era anche nato il 23 aprile, morì il 23 aprile, secondo il calendario giuliano, in vigore in Inghilterra: quindi dieci giorni dopo, il 4 maggio.

La Giornata del libro, nota come Giornata del libro e delle rose,  viene festeggiata in Catalogna. Nel 1926 il re Alfonso XIII promulgò un decreto reale che istituiva in tutta la Spagna la Giornata del libro e  dal 1931, la giornata fu il 23 aprile, anche festa di San Giorgio, patrono della Catalogna.

Secondo una tradizione medievale, in questo giorno, ogni uomo regala una rosa alla sua donna e i librai della Catalogna donano una rosa, per ogni libro venduto in questa giornata.

A partire dal 1996, si tengono numerose manifestazioni in tutto il mondo. Volete segnalarne qualcuna?………………..

 ———————–

In questa giornata inizia anche Maggio dei Libri, la campagna nazionale promossa, dal 2011, dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall’AIE, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO prosegue con la Festa del Libro dal 23 al 27 maggio e, quest’anno, si prolunga fino al 31 maggio. Il premio Maggio dei Libri sarà suddiviso in cinque categorie, in relazione alle varie iniziative: biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture sanitarie, di reinserimento, librerie. V. www.ilmaggiodeilibri.it

Fonte :Aise    —————————–

 

La rosa: il linguaggio dei fiori

L’attribuzione di un significato simbolico ai fiori e alle piante risale fin all’antichità, prosegue nel Medioevo e nel Rinascimento e nell’Ottocento ebbe il massimo sviluppo: si diffuse un’editoria specializzata nella stampa dei flower books.

In riferimento al colore della rosa variano i significati: il rosa indica la grazia, il rosa scuro la gratitudine, il rosa chiaro l’ammirazione, il corallo o arancione il desiderio….